McLaren Automotive amplia l’offerta per i clienti interessati al mondo del motorsport

21 Nov 2017

  • La Nuova vettura dedicata alle attività sportive, la 720S GT3 inizierà i test nel 2018: sarà costruita in una nuova struttura dedicata a Woking, Inghilterra
  • Definito l’elenco delle concessionarie specializzate per la vendita, assistenza e post-vendita per queste speciali vetture dedicate al motorsport
  • Sarà presentata nel 2018 la serie Pure McLaren-GT
  • Driver Development Programme mira a far crescere nuovi talenti nella categoria GT

McLaren Automotive il costruttore britannico di vetture sportive e supercar, amplierà le sue già vincenti attività, nella categoria  GT con una serie di nuove iniziative.   La notizia da “prima pagina” è l’annuncio che una nuova 720S GT3 si unirà alla ottima 570S GT4, la 720 GT3 inizierà i suoi test nel corso del prossimo anno per essere pronta per lancio con team clienti nel 2019.

McLaren Automotive per poter supportare al meglio i clienti che si impegno nel mondo dello gare, ha selezionato un network di concessionarie specializzate nel motorsport che saranno responsabili per la vendita sia di vetture da strada nonché da pista.  Inoltre a partire dall’anno prossimo i clienti potranno competere in un campionato GT monomarca.  Infine la società supporterà la crescita di nuovi e giovani talenti  con un programma speciale definito Driver Development Programme.

Tutte queste iniziative sono concepite per portare il cliente McLaren ancora più al centro dell’azione e della passione – fondamentale per un marchio nato sulle piste, come ha spiegato Mike Flewitt, McLaren Automotive CEO:  “McLaren è costruita sul mondo delle gare e continua ad offrire alla nostra sempre più grande famiglia di clienti esperienze di guida uniche.  E’ importante  per noi attuare e svelare oggi un programma sempre più ampio e specifico nel mondo del motorsport, concepito per supportare e permettere ai nostri clienti di poter godere delle emozioni date dal portare al limite le nostre vetture in pista.  La 720S GT3 si va ad aggiungere alla nostra gamma prodotto della Super Series e i clienti potranno oggi affinare le proprie capacità  con il supporto di esperti affiancati dai nostri tecnici  in  circuito e dalle nostre concessionarie motorsports quotidianamente.

I primi due disegni “emozionali” che prefigurano la nuova GT3 sono stati resi pubblici. Si parte da un nuovo programma per la nuova e pluripremiata McLaren 720S, che guarda ovviamente ai successi  di entrambe le vetture McLaren 12C gt3 e 650S GT3

La 720S GT3 beneficerà dall’esperienza e dei tanti dati acquisiti, dalle molte vittorie conquistate da McLaren in queste sei stagioni tra gare, campionati e attività nel motorsport.  Dopo la fine di un programma di sviluppo molto intenso durante la stagione 2018, la 720S GT3 farà il suo debutto nel mondo delle competizioni con squadre formate dai clienti nella stagione 2019 e sarà conforme con il regolamento GT3 e  idonea a competere in qualsiasi gara GT nel mondo.

La struttura in fibra di carbonio denominata MonoCage II che è al cuore della vettura fornisce le basi  per una vettura con motore posteriore centrale  e trazione posteriore fatta per attrarre indifferentemente professionisti e piloti meno esperti.  Una versione preparata per le gare del motore McLaren 4.0 litri, bi-turbo V8 M840T legata ad un cambio a sei marce sequenziale fornirà la potenza.  La carrozzeria aerodinamicamente ottimizzata della 720S GT3 sarà composta da parti in composito e fibra di carbonio, con un pacchetto aerodinamico creato su misura.  Le sospensioni saranno composte, sia per l’anteriore che per il posteriore, da ammortizzatori regolabili e molle a spirale specifiche.

La 720S GT3 segue le orme della 650S GT3 che dal suo lancio nel 2014 ha dimostrato di essere una vettura vincente e di successo a livello mondiale nelle più alte categorie GT.  Un palmares che vede la conquista di titoli nei quattro continenti dove ha gareggiato, inca partire dalla Asian LeMans, Campionato Australiano GT, la 12 ore Bathurst, la Coppa Endurance Blancpain e il World Challenge Pirelli.  Questa vettura era un evoluzione dell’originale 12C GT3 che fu lanciata nel 2010.  Dopo un intenso programma di sviluppo per tutto la tutta la stagione del 2011, la 12c GT3 fece il suo debutto un anno dopo vincendo 19 gare ed 19 ulteriori podi ed una pole position nella leggendaria gara di 24 ore di Spa.

Per garantire il servizio ed il supporto necessario a questo piano di espansione nel mondo delle gare e delle piste per i clienti,  McLaren Automotive ha inoltre confermato le prime informazioni relative alla creazione della rete di concessionarie scelte per essere rivenditrici dei prodotti motorsport della marca.  Ad oggi sono 10 le concessionarie McLaren, che inizialmente offriranno supporti ed l’assistenza per questi nuovi prodotti e le concessionarie  titolate ad oggi sono: McLaren Glasgow, concessionaria che ha vinto il premio quale migliore concessionaria dell’anno sempre in Europa Zurigo;  il Nord America sarà rappresentato da Dallas, Newport Beach, Philadelphia, San Francisco, Scottsdale e Toronto, mentre la regione dell’Asia-Pacific sarà rappresentata sia da Melbourne e dalla casa spirituale della McLaren, la Nuova Zelanda con il concessionario di Auckland.

“Le concessionarie del motorsport sono un’importante pietra miliare per McLaren Automotive – che rafforzano un nucleo importante del business e inoltre portano i modelli da strada e da pista sempre più vicini,”  ha dichiarato Joylon Nash, Executive Director, Global Sales and Marketing, McLaren Automotive.  “Il mondo delle competizioni è stato e continuerà ad essere un valore al centro della marca McLaren che è veramente nata su pista, è nel DNA di ognuno dei prodotti che con cura e passione assembliamo a mano.”

La società ha anche svelato i propri piani per ampliare l’odierno programma  Pure McLaren dedicato alle giornate in pista  per i clienti, creando la serie di gare Pure McLaren-GT che farà il suo debutto nel 2018 in alcuni dei più prestigiosi circuiti europei.  Questa nuova serie è indirizzata a proprietari McLaren con una importante un’esperienza di guida su circuito alle spalle e che vogliono muovere i primi passi nel mondo della gare,  contado non solo sul loro talento e sulla propria vettura ma anche e soprattutto sul supporto di esperti McLaren nel mondo del motorsports che garantirà ai clienti di beneficiare di oltre cinque decenni di know-how nel mondo delle competizioni.

Questa serie sarà dedicata solamente ai proprietari McLaren con un minimo di patente Internazionale di categoria D, e potranno usufruire di un pacchetto completo denominato “arriva e guida” che garantisce la gestione globale della vettura da parte degli ingegneri e tecnici McLaren, liberando così i proprietari dalle classiche preoccupazioni e permettendo loro di concentrarsi sulla guida.  Ulteriori dettagli riguardanti il calendario le sedi per la nuova serie Pure McLaren-GT saranno annunciate nei prossimi mesi.

McLaren è quanto mai determinata a scoprire e far crescere i futuri talenti nel mondo gare.  Con le nuove vetture ci sarà anche un nuovo programma di sviluppo concepito per far crescere le nuove generazioni di piloti GT.  Per dare un boost al nuovo McLaren Automotive Driver Development Programme, quattro promettenti piloti inglesi sono stati selezionati dall’esistente scuderia legata a McLaren e gareggeranno in coppia su due  570S GT4 nel corso del 2018.

Il Programma identificherà i giovani talenti e creerà un terreno fertile per la crescita dei futuri McLaren Factory Drivers offrendo loro un’educazione nel mondo del motorsport. Questo supporto interessa l’aspetto tecnico grazie ad un mentore. La figura del tutor verrà affidata ad un  pilota professionista del team di piloti McLaren,  ma anche e di rilevante importanza valutazioni e consigli sia per la preparazione atletica che per la nutrizione, ma anche per l’aspetto più commerciale, con le attività di PR, marketing e supporto verso il mondo degli sponsor.

I piloti saranno regolarmente seguiti e valutati sulle loro performance con un programma sviluppato su misura in maniera da garantire che ognuno dia sempre il meglio di se ogni volta che essi affrontano una competizione.   Il programma include l’accesso ai simulatori ed un programma di lavoro con le squadre di ingegneri per meglio assimilare i dati della telemetria e la strategia da gara.

Jordan Albert (21), Charlie Fagg (18), Michael O’Brien (22) e Lewis Proctor (21) avranno tutti un coach professionista che fa parte di Pure McLaren e condivideranno le loro esperienze con Rob Bell il quale si unisce alla McLaren come Factory Driver in qualità di mentore dei giovani piloti.

Nel 2018 verrà annunciata un competizione dedicata ai piloti per poter accedere al programma di piloti nel 2019 (International Development Programme) gestito da McLaren Automotive.  Maggiori dettagli su questo programma verranno rilasciati nel corso del prossimo anno.

“Il McLaren Automotive Driver Development Programme è stato creato per aiutare giovani e talentuosi piloti a realizzare le proprie ambizioni nel mondo del motorsport:  se hanno talento, indifferentemente da dove vengano, vogliamo essere li per guidarli e valorizzare le loro capacità.  Questi piloti saranno il nostro futuro nelle gare di endurance ed i quattro giovani selezionati quest’anno, crediamo che con il supporto di McLaren siano dei potenziali protagonisti nel campionato GT.  Sono altrettanto felice che Rob Bell si unisce alla squadra Factory Driver per la stagione 2018, perché le sue conoscenze ed esperienza saranno di grande aiuto al Driver Development Programme.  Inoltre si assicurerà la 720S GT3 continuerà sulla scia dei successi dei precedenti modelli nella sua categoria e che sia in grado di competere– e vincere – rivaleggiando con quanto di meglio il  mondo delle GT abbia da offrire,”  ha aggiunto il CEO di McLaren Automotive, Mike Flewitt.

In soli sette anni di vita, McLaren Automotive ora rappresenta la parte più importante del nuovo McLaren Group che è formato, anche dalle attività sportive e dalla parte tecnologia,  insieme esprimono una forza lavoro di 2.100 impiegati.

Fine

Note agli Editori:

McLaren 720S GT3 specifiche tecniche

Motore

Propulsore da gara: M840T 4.0-litri twin-turbo V8, 3,994cc

Cambio

Cambio dedicato alle competizioni: sequenziale a sei marce

Telaio

Telaio in Fibra di carbonio McLaren MonoCage II

Posizione motore

Posteriore centrale-longitudinale. Trazione posteriore

Corpo vettura

Pannelli della carrozzeria in fibra di carbonio/composito ultra leggeri - su misura

Aerodinamica

Splitter anteriore di disegno specifico, spoiler posteriore su specifiche GT3

Asse

Di tipo sportivo con dado di fissaggio a ruota singola

Pneumatici

Pneumatici Pirelli corsa

Sospensioni

Ammortizzatori regolabili con molle a spirale

Sedile Pilota

Sedile specifico gara  - a norma FIA

Cintura sicurezza Pilota

Cintura con specifiche da gara a sei punti

Gabbia sicurezza

Secondo norme FIA

Sistema Antincendio

Secondo norme FIA

Prese D’aria

Standard

 

McLaren Automotive Driver Development Programme

Jordan Albert

Dopo una serie di successi nella BRDCF4, vincendo un serie di gare, il ventunenne Jordan Albert ha cambiato categoria passando alla GT4 nel Campionato Inglese GT nel 2016.  Debuttando con una serie di buoni risultati, Albert ha subito vinto nella sua seconda gara e ha guadagnato un ulteriore podio a metà stagione.  Nonostante abbia mancato gli ultimi due appuntamenti, la BRDC Rising Star  Albert si è qualificato settimo nel campionato nella sua classe.

 

Charlie Fagg

Charlie Fagg è un giovanissimo e promettente pilota  Inglese, formatosi nella Ginetta Junior nel 2016, dopo tre anni di competizioni e una serie di gare finite con alcuni podi conquistati.

 

Dopo questa esperienza il 18enne Fagg si è goduto un inizio di stagione di grande successo ed a diritto entra nella BRDC Rising Star (Stella Nascente).  Nella Serie GT4 Europea Northern Cup ha conquistato alcune vittorie, oltre ad aver vinto dominando due gare nella classe GT4  ed al suo debutto durante il weekend delBritish GT Championshio a Spa-Francorchamps.

 

Michael O’Brien

Il ventidue-enne Briton Michael O’Brien è ancora relativamente nuovo al mondo del motorsport, ma in soli quattro anni ha accumulato una buona esperienza al volante di diverse auto.  O’Brien ha incominciato a gareggiare nella Historic Formula Ford nel 2014, d si è velocemente distinto grazie ad una serie di vittorie nella sua stagione da debuttante ed è entrato nel British Formula Ford Championship.

 

Lewis Proctor

Il ventun-enne Lewis Proctor è entrato sulla scena McLaren quest’anno dopo aver gareggiato a livello nazionale nei campionati saloon, il giovane Brit nella cllasse GTA nel campionato  GT Cup nel Regno Unito gareggiava con una 570S GT4.  Con suo fratello Stewart si sono qualificati al nono posto  nel campionato.

 

McLaren Automotive Factory Driver

Rob Bell

Il 38-enne Rob Bell, il quale guida vetture McLaren come Factory Driver dal 2012, è uno dei più esperti piloti GT della sua generazione.  Bell ha vinto diversi campionati con il marchio di Woking, in diverse categorie e diverse serie, tra queste la Blancpain Endurance Cup nel 2016, come anche il campionato Asia LeMans Series GT nello stesso anno.  Più recentemente quest’anno ha vinto il titolo di International GT Open Pro/Am.

Oltre a tutti i successi nelle categorie con la McLaren GT3, Bell ha anche vinto diverse gare nel GTE/GT2.   Nel 2011, Bell ha finito secondo nella classifica della Le Mans Series GTE Pro  ed ha anche vinto nella classe GT2 della Le Mans Series  nel 2007 e 2008.

 

Le immagini in alta risoluzione relative a questo comunicato stampa possono essere scaricate dal sito riservato  ai media di McLaren Automotive – cars.mclaren.press

 

McLaren Automotive:

McLaren Automotive è un costruttore britannico di auto sportive di lusso dalle alte prestazioni ubicato presso il McLaren Technology Centre (MTC) a Woking, nel Surrey.  Negli ultimi 30 anni McLaren ha introdotto l’uso della fibra di carbonio nella produzione di veicoli, e dal momento dell’introduzione di un telaio in carbonio su vetture da competizione o da strada rispettivamente nel 1981 con la McLaren MP4 / e nel 1993 con la McLaren F1,  McLaren non ha più costruito una macchina senza un telaio in fibra di carbonio.

 

Dopo il lancio globale della società nel 2010, McLaren Automotive ha introdotto l’innovativa 12C nel 2011, la 12C Spider nel 2012, seguite nel 2013 da un’edizione limitata della McLaren P1.  In linea con il piano che prevede la presentazione di un nuovo modello ogni anno, la casa ha presentato la 650S Coupé e la 650S Spider nel 2014, mentre il 2015 si è rivelato essere un anno di crescita per la gamma di prodotti senza precedenti con il lancio di 5 nuovi modelli attraverso le 3 gamme prodotti. La 675LT coupé vettura in serie limitata ha fatto il suo debutto al Salone di Ginevra con la vettura McLaren P1 GTR omologata solo per la pista, la quale con I suoi 1,000 cavalli, è diventata il modello più potente mai prodotto dalla marca.  La tanto attesa Sports Series è diventata la terza – ed ultima – serie nella gamma prodotti di McLaren con la 570S Coupé e la 540C Coupé presentate al New York Autoshow ed al Autoshow di Shanghai rispettivamente, a meno di un mese di distanza.  La fine del 2015 ha visto la presentazione del quinto modello, la 675LT Spider, la quale è stata sviluppata dietro la domanda dei clienti.  L’anno ha anche visto la fine della produzione del primo modello della Ultimate Series quando la 375a unità della McLaren P1™ è stata completata cosi chiudendo un anno importante per il marchio inglese.  Il 2016 ha continuato dove il 2015 si era fermato con l’introduzione della 570GT  - una seconda versione per la Sports Series  ed essere la vettura più lussuosa mai costruita da McLaren, e con essa sono arrivate anche le  la 570S GT4 e la 570S Sprint entrambe versioni da pista.  Il 2016 è stato anche l’anno dell’annuncio del nuovo business plan di McLaren denominato Track22, che prevede un investimento di 1 miliardo di sterline nella Ricerca e Sviluppo per arrivare a presentare 15 nuovi  modelli o derivati per la fine del 2022, dei quali almeno il 50% saranno equipaggiati con tecnologia ibrida.  L’aumento delle  vendite  nel 2016 ha fatto si che il McLaren Production Centre annunciasse la creazione del doppio turno per la produzione e nonché il terzo anno consecutivo di redditività della società in soli sei anni di attività.  A marzo del 2017,  al Salone Internazionale di Ginevra, con l’anteprima mondiale, è stata introdotta la seconda-generazione della Super Series, La McLaren 720S.   La prima cabriolet  mai prodotta nella Sports Series, la McLaren 570S Spider, è stata lanciata in giugno 2017.  La McLaren 570S Spider è la prima vettura a cielo aperto della gamma Sport Series, lanciata nel mese di Giugno del 2017 e facendo il suo debutto al Goodwood Festival of Speed.

Per maggiori dettagli si consiglia di visitare il sito web: cars.mclaren.com

 

Per Maggiori Informazioni:

Wayne Bruce
Global Communications & PR Director | McLaren Automotive Limited
Phone: +44 (0) 1483 261500
Mobile: +44 (0) 7768 132429
Email: wayne.bruce@mclaren.com

Amel Boubaaya
Head of Lifestyle and EU Communications | McLaren Automotive Limited
Phone: +44 (0) 1483 261500
Mobile: +44 (0) 7920 531357
E-mail: amel.boubaaya@mclaren.com

Federica Bruno
PR Consultant South Europe | McLaren Automotive Limited
Mobile: +33 (0) 619251664
E-mail: federica.bruno@mclaren.com

Media website: cars.mclaren.press

Facebook: www.facebook.com/mclarenautomotive

Twitter: www.twitter.com/McLarenAuto

You Tube: www.youtube.com/mclarenautomotivetv